Privacy Policy

Officina della Gastronomia

Crostata alle Fragole

* Dolci, Crostate | April 17, 2011 | By

Come primo post del mio Blog non potevo che scegliere uno dei miei dolci preferiti: la crostata con la crema e le fragole fresche…ovvero una delizia primaverile che piace sia a grandi che piccini :-)

Anche mio marito, che notoriamente non è un goloso (diversamente da me, ahimé, degna appartenente al 3° girone dantesco!!!), ama molto questo dolce perciò in questo periodo in cui le fragole sono dolci e succose preparare questa ricetta è un MUST… Il procedimento potrebbe sembrare un po’ lunghino, lo ammetto, ma il risultato non delude MAI le aspettative!!! Vi dirò di più: se vi organizzate per tempo e, come me, fate la pasta frolla in quantità industriali (andrà poi divisa in panetti e conservata in freezer) vi basterà farla scongelare lasciandola una notte in frigo e avrete così risparmiato un’oretta  di lavoro ;-)

 

INGREDIENTI
per la pasta frolla classica:
200gr di farina 00 per dolci
100gr di burro di ottima qualità
100gr di zucchero a velo setacciato
2 tuorli
un pizzico di sale
facoltativo: qualche goccia di essenza di vaniglia o raspatura di limone

per la crema pasticcera:
500ml di latte intero alta qualità
180gr di zucchero
4 tuorli
80gr di farina
un pizzico di sale
una o due scorzette di limone (solo la parte gialla)

per la decorazione:
500gr di fragole fresche, lavate velocemente, private della fogliolina verde e tagliate a metà
facoltativo: gelatina per torte per lucidare o zucchero a velo

 

PROCEDIMENTO
Preparare la pasta frolla mettendo sul piano di lavoro la farina, lo zucchero ed il burro freddo tagliato a pezzetti e lavorare molto velocemente con le punte delle dita fino ad ottenere uno sfarinato. Aggiungere i tuorli leggermente battuti a parte ed amalgamare velocemente il tutto fino ad ottenere una palla. Coprire con la pellicola e mettere in frigo per almeno mezz’ora (in mancanza di tempo andranno bene anche 10 minuti in freezer).

Intanto preparate la Crema Pasticcera (ne avrò sperimentate un milione di versioni ma debbo dire che per questa ricetta mi piace utilizzare il procedimento classico che è più lungo…cmq se avete una vostra ricetta di fiducia andate pure con quella: l’importante è che non utilizziate quelle finte creme in busta!!! intesi?!?!).

Montare i tuorli con lo zucchero usando la frusta, aggiungere il pizzico di sale e  la farina e mescolare bene. Versare il latte freddo a filo, girando sempre per evitare grumi, poi aggiungere due pezzetti di scorza di limone e spostarsi sul gas. Cuocere a fuoco basso mescolando sempre: ci vorranno una ventina di minuti prima di avere una bella crema vellutata. Versare la crema bollente in un recipiente e coprirla con pellicola a contatto per evitare che si formi quell’antipatica crosticina (ho letto da qualche parte che si può anche ovviare alla pellicina spolverizzando dello zucchero in superficie ma trovo la crema già dolce abbastanza perciò vada per la pellicola!).

Passata la mezz’ora riprendere la vostra “palla di frolla” e senza lavorarla stenderla tra due fogli di carta da forno ad uno spessore di circa ½ cm. Metterla nello stampo e bucherellarla con i rebbi di una forchetta. Versare dei legumi secchi all’interno (cottura cieca o in bianco) ed infornare a 180°C per circa mezz’ora. Eliminare i legumi secchi e proseguire la cottura per altri 10 minuti o finchè la base sarà dorata (e non scura perciò regolatevi anche in base al vostro forno). Mettere a freddare.

Comporre il dolce riempiendo la base di frolla (fredda!) con la crema (anch’essa fredda!). Se volete essere precisi potreste usare la sac-a-poche ma anche il cucchiaio va egregiamente (soprattutto perchè così potrete “scucchiaiarvi” la crema avanzata ripulendo bene la ciotola…).
Ricoprire con le fragole tagliate a metà e mettere in frigo a rassodare per almeno un paio d’ore prima di servirla.

Se volete potete usare la gelatina per torte (es. Tortagel) per lucidare la superficie oppure spolverarla di zucchero a velo poco prima di servirla…personalmente l’adoro così al naturale!

E’ un dolce sempre d’effetto! buon appetito…

Marti xxx

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Leave a Reply

    martina
    May 19, 2012

    Marti, la crostata mi è piaciuta molto,ma il cremor tartaro era veramente necessario poichè la marmellata in effetti è scesa tutta in fondo come avevi previsto, comprerò il cremor tartaro..grazie

    • Leave a Reply

      Martina
      May 21, 2012

      Ciao Marti, però intendevi la crostata della Braito e non questa con la frolla vera e propria giusto??
      Sì il cremor tartaro è essenziale per avere la consistenza giusta che non faccia sprofondare la marmellata… prova in farmacia oppure nei super più grandi, tipo Auchan o Carrefour!!!

      un abbraccio
      martina xxx

  1. Torta Streusel alle fragole | officinadellagastronomia.it - [...] -         utilizzo di fragole -         qualcosa non banale (per carità questa non è MAI banale e piace sempre, ma…

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>