Privacy Policy

Officina della Gastronomia

Panfocaccia al Rosmarino (di Cotto e Mangiato)

Primavera = Tempo di scampagnate.
E quale è il cibo per eccellenza da mettere nel cesto del picnic se non una bella focaccia?!…
Diciamo pure che quando la focaccia è buona si può anche mangiare plain, senza nient’altro che l’accompagni, ma per non farci mancare nulla io vi suggerirei di infilare nel vostro wicker basket anche un buon ciauscolo IGP e una bella caciotta fresca e non ci pensate più! (Focaccia+ciauscolo= “la morte sua”… ma non avete ancora l’acquolina in bocca?!?!) . Anyway, dove eravamo rimasti? Ah sì. Una buona focaccia che sia golosa anche da sola… provate questa!
La ricetta è di Cotto e Mangiato ed andrebbe fatta utilizzando una teglia rotonda di medie dimensioni per avere una focaccia alta e sofficiosa (di quelle si debbono schiacciare tra le dita perché sennò non entrano in bocca…tanto per rendere l’idea!!). Se invece vorrete un risultato più pizzetta-bianca-bassina allora usate pure una teglia più grande… Comunque decidiate di farla sono sicura che l’impasto vi piacerà perché rimane molto profumato e davvero delicious!

INGREDIENTI
350gr di farina (io ho messo 250gr di farina 0 e 100gr di Manitoba)
2 cucchiaini di zucchero
15gr di lievito di birra
50gr di burro fuso
2 cucchiai d’olio e.v. d’oliva
una patata media, lessata e schiacciata
due cucchiaini di sale
acqua calda q.b.
qualche rametto di rosmarino fresco

Per la salamoia:
olio extravergine d’oliva
acqua
1 cucchiaio di sale

PROCEDIMENTO
In una ciotola mettere la farina e lo zucchero e sbriciolarci sopra il lievito di birra. Aggiungere la patata e qualche cucchiaio d’acqua calda ed iniziare ad impastare con le mani. Unire il burro, l’olio ed il sale e passare sulla spianatoia, impastando fino ad avere una palla morbida e liscia che si lavora bene e non si appiccica alle mani (probabilmente dovrete spolverare man mano il piano con ulteriore farina).
Mettere a riposare l’impasto per un’ora coprendolo con un canovaccio.
Riprendere la pasta, sgonfiarla e, senza lavorarla, allargarla con le mani per poi metterla su una teglia precedentemente coperta di carta forno e unta d’olio.
Fare lievitare per un’altra ora.
Preparare la salamoia mettendo in un barattolo un dito d’olio e.v., un dito d’acqua e un cucchiaio di sale – chiudere ed agitare bene per qualche secondo… niente di più semplice!
Con le mani “a pianista” (!!) fare delle fossette sopra l’impasto e versarci la salamoia (avendo cura di ri-shakerarla se, per caso, si fosse separata nell’attesa!).
Disporre qualche ciuffetto di rosmarino lavato ed asciugato e cuocere in forno pre-riscaldato ventilato a 200°C per circa 15 minuti (la focaccia sarà pronta quando sarà leggermente dorata in superficie e cotta sotto!).

NOTE:
Potrete anche provarla con Salvia, Timo, Cipolla (da far sbollentare per qualche secondo in acqua bollente) o un mix di tutti e tre!

Enjoy!

Marti xx

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Pizza Bianca Croccante al Rosmarino | officinadellagastronomia.it - [...] una pizza croccante, diversamente da una focaccia che deve invece restare morbida morbida (tipo questa), dovremo cercare di usare…

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>