Privacy Policy

Officina della Gastronomia

Tagliatelle fatte a mano

Mi pare di avervi già detto che mio marito è un “pastaro” e perciò, avendo un debole per i primi, è facile intuire che il non plus ultra per lui sia la pasta fatta a mano. Le tagliatelle in particolare.
La ricetta classica prevede solo 2 ingredienti: farina e uova.
Nel tempo, però, ho visto che l’aggiunta di un cucchiaino d’olio nell’impasto aiuta la lavorazione con il mattarello.
In più il segreto che ho imparato da mia madre per rendere la pasta “tosta” sotto i denti è l’uso della farina di semola di grano duro. Lei, in verità, usa solo quella ma vi posso garantire che vi ci vorranno buoni muscoli per stenderla perciò vi consiglio di usarla miscelata con la farina 0.

INGREDIENTI x 4 persone (buongustaie!)
4 uova
200gr di farina di semola di grano duro + extra per spolverizzare la spianatoia
200gr di farina 0
Un cucchiaino di olio e.v. d’oliva
Un pizzico di sale


PROCEDIMENTO
Miscelare le due farine e disporle a fontana sulla spianatoia lasciandone un paio di cucchiaiate da parte (questo perché l’assorbimento della farina dipenderà dalla marca della stessa e da quanto sono grandi le uova).
Sgusciare le uova al centro della fontana, aggiungere il sale e l’olio e con una forchetta amalgamare il composto di uova con la farina (non uso le mani in questa prima fase appiccicosissima, ma se vi piace fate pure!!).
Quando l’uovo sarà bene incorporato iniziare ad impastare con le mani fino ad avere un panetto liscio.
Coprirlo con della pellicola e farlo riposare per almeno mezz’ora.
Riprendere il panetto e stenderlo utilizzando il mattarello (oppure “nonna papera” se siete meno esperti…) avendo l’accortezza di spolverizzare sia la spianatoia che la pasta con abbondante farina di semola.

La sfoglia sarà del giusto spessore quando, mettendo la mano sotto si riuscirà ad intravvederla (oppure se si vuole una pasta più spessa occorre fermarsi prima!).
Far asciugare la sfoglia all’aria per una mezz’ora circa prima di piegarla e tagliarla con un coltello affilato.

NOTE
Se invece di fare le tagliatelle vorrete fare ravioli, tortellini o lasagne ricetta e procedimento sono gli stessi. Vi basterà eliminare il riposo finale prima del taglio per evitare di far seccare la pasta.

 

Buon appetito!

Marti xx

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Ravioli Ricotta & Spinaci | Officina della GastronomiaOfficina della Gastronomia - […] Fate la pasta come già spiegato qui fermandosi alla fase del riposo della pasta coperta da […]

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>