Privacy Policy

Officina della Gastronomia

Fiori di Zucca in Tempura

Non posso stravolgere la natura di questo blog, alter ego di un’appassionata “magnereccia” che ama profondamente il cibo in tutte le sue declinazioni, perciò non posso solo mettere ricette light e pallosette no?? (Lo faccio per accontentare tutti e perchè, ovviamente non si può solo campare di cucina golosa…. la vita è un continuo compromesso :-).

Perciò oggi vi propongo dei Fiori di Zucchina, che facilmente potrete trovare al mercato o dal vostro verduraio di fiducia se andate di buon mattino, in Tempura.

Forse già saprete che la Tempura è una pastella di origini orientali (giapponesi per essere precisi) e che rimane croccante e più leggera delle nostre solite pastelle x fritti. La migliore che io abbia mangiato è a Tokyo…un po’ lontano per poterla ri-assaggiare velocemente, perciò me la sono rifatta in casa :-)

Si fa in un attimo e vi ci vorrà di più a pulire i fiori che a fare il resto.

 

INGREDIENTI
10-12 fiori di zucca interi (lavati per bene e privati del pistillo all’interno)
1 uovo
150gr d’acqua ghiacciata (è fondamentale che sia freddissima!)
90gr di farina
1/2 cucchiaino di lievito in polvere
1/2 cucchiaino di sale
olio per friggere q.b.

PROCEDIMENTO
Mettete l’olio in una padella per friggere e portatelo a temperatura: sarà pronto quando buttandoci dentro un cubetto di pane esso si dorerà  in circa 30 secondi (olio molto caldo perciò!).
Intanto in una ciotola sbattere l’uovo per bene e poi aggiungere l’acqua ghiacciata. Unire quindi la farina, il sale e il lievito e con le fruste mescolare velocemente. Avrete una pastella abbastanza liquida con dei grumetti: va benissimo così!.
In tutto fin qui ci avrete messo sì e no 2 minuti. Per tenere ghiacciata la pastella ponete la ciotola sopra un’altra colma d’acqua e ghiaccio (o anche nel lavandino, sempre mettendo acqua e ghiaccio dentro).
Immergete i fiori nella pastella tenendoli per il gambo, scolateli leggermente e tuffateli nell’olio bollente.
Saranno cotti dopo circa 1 minuto e mezzo. E’ importante cuocerne pochi per volta per evitare che la temperatura si abbassi troppo facendo assorbire troppo olio alla frittura.
Scolateli su carta paglia e serviteli caldissimi.

NOTE
Potete provare la Tempura anche con altre verdure (es. melanzane a rondelle, zucchine, carote, peperoni etc) oppure con calamari e gamberi… non vi deluderà e sarà un’ottimo aperitivo accompagnato con un buon bicchiere di vino bianco!

Buon appetito!

Marti xx

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Leave a Reply

    stefania
    April 4, 2012

    ciao Marty,
    mi sto veramente divertendo molto a curiosare nelle tue ricette, ottime direi….le devo provare tutte!!!!

    • Leave a Reply

      Martina
      April 5, 2012

      brava, prova e sperimenta!!!

  2. Leave a Reply

    Enrico
    July 24, 2011

    Ciao Marty, sei davvero un mito!
    Più che le ricette però devo ammettere di apprezzare il tuo modo di scrivere ed il tuo umorismo, doti davvero rare!

    • Leave a Reply

      Martina
      July 26, 2011

      grazie caro Henry! non è che ci faccio apposta è che mi viene da scrivere ciò che penso… forse è preoccupante…
      cmq grazie per il tuo commento e per i complimenti che sono ben accetti :-)
      magari, uno di questi giorni, anche se sei sempre indaffaratissimo prova a fare una ricettina così mi dici se oltre allo humor è apprezzabile anche la cucina
      baci alla sposa e ai kids
      marti xx

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>