Privacy Policy

Officina della Gastronomia

Tonnato (il mio Vitello Tonnato)

* Main Courses | July 4, 2011 | By

Ieri sera ho fatto il vitello tonnato o vitel tonné (nome che mi fa sempre ridere perché mi sembra pronunciato da un anconetano…“enamadona, hai sentito d’era bono el vitel tonné”? – n.d.r. pronunciare ogni parola con accento interrogativo per ottenere l’esatta pronuncia anconetana).

Anyway, dicevamo? Ah sì. Ieri sera ho fatto il vitello tonnato e mio figlio non ne voleva proprio sapere di assaggiarlo. Allora gli ho detto  “vedrai che ti piacerà perché piace a tutti i bambini” (con mio figlio funziona sempre!). Allora lui si è convinto e l’ha provato esclamando “mamma, ma questo tonnato è proprio delizioso! Ma piace solo ai bambini o anche ai grandi?” e io ho effettivamente pensato che questa ricetta mette tutti d’accordo, perlomeno a casa mia :-).

Piatto estivo per eccellenza (ma volendo è buono pure a Natale!), penso che ne esistano moltissime varianti e personalizzazioni. L’ho visto fare senza maionese, con i peperoni sott’olio per dare un colore più rossastro alla salsetta, con le uova sode, con le olive…insomma create pure voi la vostra versione e sperimentate! Il mio “Tonnato” è questo qui.

 

INGREDIENTI per 4 persone
800gr di vitello (a me piace il dado, chiedete al vostro macellaio di fiducia un pezzo di carne adatto a fare il vitello tonnato)
½ bicchiere d’acqua
3 o 4 cucchiai di vino bianco
Sale q.b.
3-4 cucchiai di Maionese (io uso la mia!)
1 scatola di tonno da 140gr
Qualche cappero in salamoia (o se usate quelli sotto sale sciaquateli bene prima di utilizzarli!)
2 o 3 alici sott’olio
Olive taggiasche per decorare

PROCEDIMENTO
In una pentola mettere la carne con l’acqua e il vino e un pizzico di sale e portare all’ebollizione su fuoco vivace; far bollire uno o due minuti, poi abbassare la fiamma e coprire. Dall’ebollizione vi ci vorranno circa 45-50 minuti, comunque potrete verificare la cottura pungendo il pezzo di carne con una forchetta (dovrà risultare morbida e non dovrà fuoriuscire liquido rosso).
Far freddare la carne nella pentola stessa con tutto il suo sughetto.
Aspettare che sia completamente fredda (questo passaggio è fondamentale per far sì che non si sfilacci!) per tagliarla a fettine sottilissime, meglio ancora se avete un’affettatrice (io non ce l’ho, ma quell’amore del mio maritino mi ha regalato i coltelli di ceramica qualche Natale fa e debbo dire che le fette vengono sottilissime e belle quasi come con l’affettatrice!).

Preparare la salsa tonnata. Mettere nel frullatore il tonno assieme a 5-6 capperi, alle alici, qualche cucchiaio di maionese e un mestolino di succo di cottura della carne. Frullare tutto fino ad avere una salsina omogenea ed abbastanza fluida aggiustando eventualmente di sale/sughetto di carne/maionese come più vi aggrada.

Disporre le fette di carne nel piatto di servizio e ricoprirle con la salsa decorando con qualche oliva taggiasca o con i capperi o come caspita preferite.
Mettere in frigo almeno per una mezz’ora prima di servire (il giorno dopo il secondo me è ancora più buono!).

Enjoy!

Marti xx

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>