Privacy Policy

Officina della Gastronomia

Vanilla Icecream

* Dolci, Gelati & co | July 14, 2011 | By

Avete mai pensato a come sia possibile che certi cibi stra-famosi in alcune nazioni siano virtualmente sconosciuti in altre? Mi viene in mente il bobotie sudafricano (carne essiccata fatta a pezzettini piccoli da mangiare come aperitivo…. ok forse questa è comprensibilmente sconosciuta qui da noi ;-) ) oppure il Jello americano (dessert a base di gelatina di frutta) o la Tempura giapponese, che solo da qualche anno è entrata anche nelle nostre cucine.

Questo mi sta bene quando il piatto è discutibile (cfr. bobotie…con tutto il rispetto per i miei amici from ZA) ma quando si parla di Vanilla Icecream secondo me è ASSURDO che qui sia ancora abbastanza sconosciuto. Il Vanilla Icecream NON é Gelato alla Crema. Sono mooooolto simili sì, ma il Real Vanilla Icecream ha i puntini neri della bacca di vaniglia ed un profumo e sapore che nessun gelato alla Crema potrà mai avere..tiè!

Allora eccovi la ricetta che non può che provenire dalla mia amatissima London dove, a dire il vero, non sono ancora sbarcati gusti come Kinder Cereali – Mandorla Pralinata – Nero Fondente – Torroncino e tanti altri ancora proprio a rafforzare ciò che dicevo poche righe fa. Comunque grazie a questa ricetta ve lo potrete fare da solo il Vanilla Icecream e, perciò, non vi importerà più che da noi è ancora introvabile…

INGREDIENTI
500ml di panna fresca
1 bacca di vaniglia
100gr di zucchero semolato fine
150ml acqua
5 tuorli

 

PROCEDIMENTO
Mettere la panna in un pentolino e portarla quasi ad ebollizione. Toglierla dalla fiamma, aggiungere la bacca di vaniglia aperta nel senso della lunghezza e lasciare riposare fino a che la panna si sarà raffreddata, quindi estrarre i semini della vaniglia e lasciarli nel liquido.

In un altra pentola sciogliere lo zucchero con l’acqua poi mettere sul fuoco e far bollire per qualche minuto (se avete un termometro dovrete arrivare a 121°C; se non l’avete, dovrete vedere in superficie bollicine piccole) fino a che otterrete uno sciroppo leggero. Fare la prova mettendone una goccia su un piattino precedentemente messo in congelatore: prendendo la goccia tra pollice e indice si dovrà formare un filo di zucchero.
Lasciare da parte per 1 minuto poi versare lo sciroppo di zucchero a filo sui tuorli mentre li montate con le fruste elettriche (non avete 4 braccia?! fatevi aiutare da qualcuno se in casa non c’è una planetaria).
Continuare a sbattere fino a che il composto non si sarà addensato e diverrà quasi una mousse.

Aggiungere la panna, mescolare per amalgamarla e porre il tutto nella gelatiera (se avete la fortuna di averla) o se non l’avete come me (messaggio subliminale per mio marito “Amore che bella che è la Gaggia”) in un contenitore con coperchio adatto al freezer e mettere a congelare. In quest’ultimo caso è FONDAMENTALE rimescolare il gelato ogni ora per almeno 3-4 volte .

Questo serve per rompere i cristalli di ghiaccio che si saranno formati nel frattempo e per far inglobare aria al vostro icecream perchè altrimenti questo sarebbe troppo compatto e non morbido ed areato come i gelati che si comprano.
In effetti questa procedura è una rottura ma vi garantisco che vi darà risultati ottimi.
Chiaro che se avete la gelatiera vi basterà seguire le indicazioni del manuale e voilà.

Marti xx

NOTE

Provate anche ad aggiungere nella fase finale, dopo la panna e prima di mettere in freezer, qualche pezzo di biscotto sbriciolato (es. Pan di Stelle)…otterrete un gusto simile al Cookies & Cream della Haagen-Dazs.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Tarte Tatin | Officina della GastronomiaOfficina della Gastronomia - […] tiepida (ma è ottima anche fredda!) con un po’ di panna fresca o con una pallina di gelato alla vaniglia……

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>