Privacy Policy

Officina della Gastronomia

Abbracci Home-Made

* Dolci, Biscotti & Cookies | April 16, 2012 | By

Forse per questa ricetta neanche serviva il titolo, visto che questi biscotti del White Mill sono tra i più conosciuti sul mercato. Io ho provato a farli in casa modificando leggermente la ricetta di Benedetta Parodi (che li chiama Biscotti Abbracciati) e debbo dire che il risultato è davvero soddisfacente ed il sapore identico agli Abbracci industriali… solo più buoni e sani!

Ovvio che non vi costeranno meno che quelli del super, ma questi – inutile dirlo – non contengono ingredienti strani ed artificiali ma solo roba buona e naturale…  e poi volete mettere la soddisfazione di vostro figlio quando vi dice “Mamma, i tuoi sono più buoni di quelli che mangiamo all’asilo!”

 

INGREDIENTI
500g di farina 00 per dolci
200gr di burro morbido
2 uova
200gr di zucchero semolato
1 bustina di lievito in polvere
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o 1 bustina di vanillina)
1 pizzico di sale
30gr di cacao amaro in polvere, setacciato
6-7 cucchiai di panna fresca liquida
1 cucchiaino di miele

PROCEDIMENTO
In una ciotola montate, con le fruste elettriche, il burro morbido con lo zucchero fino ad avere una cremina morbida. Poi unite le uova, una alla volta, 5 cucchiai di panna, la vaniglia, il miele.

In un altra ciotola mescolate la farina con il lievito ed il pizzico di sale.

Unite i solidi al composto morbido mescolando il minimo necessario. Poi passate dalla ciotola al piano di lavoro dove darete ancora qualche “maneggiata” al morbido impasto prima di dividerlo a metà. Una la rimetterete in ciotola ed aggiungete il cacao setacciato ed 1 o 2 cucchiai di panna. Riutilizzate le fruste per amalgamare bene ed ottenere un composto morbido come l’altro ed omogeneo.

Coprite entrambi le palle d’impasto con 2 pezzi di pellicola e mettete in frigo per 30 minuti.

Passata la mezz’ora, riprendete  i 2 impasti e prelevate dei pezzetti di pasta. Usando le mani, formate tanti piccoli lombrichi, come quando fate gli gnocchetti (per chi gli gnocchi non li fa, i mini-salamini potranno essere lunghi a piacere – tanto vanno tagliati – e spessi all’incirca un dito mignolo)  e tagliate pezzetti di circa 4cm. Dategli una forma ad “U” ed uniteli – uno bianco ed uno nero – facendo combaciare le estremità e, per essere proprio pignoli, mettendone una bianca sopra da un lato ed una nera dall’altro… ma questo proprio non è obbligatorio ;-)

Disponeteli su varie teglie coperte da carta forno e cuocete in forno pre-riscaldato ventilato a 160°C per circa 10-15 minuti o fino a quando saranno belli cicciotti e la parte bianca leggermente dorata.

Fate freddare e servite ai vostri bimbi con un bel biccherione di latte :-)

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Leave a Reply

    Francesca
    September 22, 2014

    Ciao Marty,
    Mia figlia va matta x gli abbracci, così appena ho visto la tua ricetta, ho provato a farli… STREPITOSI…e pensare che senza i 3gg di supplenza non avrei mai saputo del tuo meraviglioso blog…un abbraccio…bianco e nero!!!!!!!!

    • Leave a Reply

      Martina
      September 23, 2014

      Bella Francy ciao!
      Sono contenta che vi siano piaciuti!!!
      Anche Diego ama molto gli abbracci perciò questa ricetta è stata d’obbligo!!
      un grande abbraccio
      martina
      p.s. e fortuna che ci sei venuta a fare le supplenze!!

  2. Leave a Reply

    romina
    May 4, 2012

    Sei la maga dei fornelli … fatti e rifatti: strepitosi!
    E lasciami dire: meglio di quelli originali … of course!

    • Leave a Reply

      Martina
      May 4, 2012

      e sicuramente molto più healthy!!!
      grazie a te x averli provati e x il comment! :-)

  3. Leave a Reply

    jolanda
    April 16, 2012

    il tuo degustatore è bellissimo!!!

    • Leave a Reply

      Martina
      April 18, 2012

      grazie cara! oltre ad essere un degustatore è anche un grande Buongustaio… :-) chissà da chi avrà preso?!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>