Privacy Policy

Officina della Gastronomia

Biscotti all’Ammoniaca

Signore e Signori vi presento i biscotti più inzupposi che abbiate mai assaggiato!

Sò che il titolo della ricetta può essere un po’ off-putting (poco invitante… ed in effetti li ho anche visti in qualche panificio denominati come “biscotti della nonna”) e di sicuro non rende giustizia a questi frollini da colazione, ma vi assicuro che avete 5 validissimi motivi per provarli:
1) sono light: solo 80gr d’olio per 500gr di farina!!! e poco zucchero!!
2) sono velocissimi da fare
3) sono inzupposissimi
4) sono poco costosi (ed in tempo di crisi questo punto 4 potrebbe essere al punto 1)
5) vi darà l’occasione di provare un ingrediente mai provato prima… ok questo non è un validissimo motivo ma mi serviva per arrivare a cinque

L’Ammoniaca la trovate in qualsiasi supermercato nel reparto farine/lieviti e non è quella che usate a casa per igenizzare il wc!!! :-)

Mi pare fondamentale fare 2 raccomandazioni: primo, non vi venga in mente di odorare la bustina dell’ammoniaca da vicino (esperienza personale… ho pianto mezz’ora tanto mi era salito l’odore acre nel naso!) e secondo, non andate in panico se all’inizio e soprattutto durante la cottura la vostra casa e l’impasto puzzeranno di ammoniaca… è del tutto normale!!! I biscotti perderanno quella puzza una volta FREDDI!

Pensate che l’ammoniaca è, assieme al cremor tartaro, uno dei lieviti chimici più salutari in circolazione, perchè scompare del tutto in cottura (appunto con i fumi che avrete in giro per casa…. ma aprite le finestre e non se ne parla più!) perciò è del tutto healthy!

 

INGREDIENTI
500gr di farina 00 (io Gran Mugnaio Rossa)
150gr di zucchero semolato + poco extra per decorazione
2 uova medie
80gr di latte + poco extra x spennellare i biscotti
10gr di ammoniaca per dolci (in bustine al supermercato, vicino al lievito per dolci!)
80gr di olio di semi o un olio d’oliva delicato (oppure burro sciolto ma allora saranno meno light!)
buccia di 1 limone
estratto di vaniglia q.b.
1 pizzico di cannella + 1 pizzico di mixed spice + 1 pizzico di zenzero in polvere (a me piace aggiungere questo mix di spezie per renderli più profumati, ma potete anche limitarvi a vaniglia e limone!)
1 pizzico di sale
1 spruzzata di Varnelli

 

PROCEDIMENTO
Nella ciotola della planetaria, usando la frusta a filo, mettete le uova con lo zucchero, la vaniglia, limone, spezie e Varnelli e sbattete fino ad avere un composto gonfio (come ho già scritto un milione di volte, se non avete il mixer, usate ciotola e fruste elettriche, oppure fatevi dare una mano da qualche volontario :-) ).

Nel frattempo, scaldate in un pentolino il latte (basterà che sia tiepido, non deve bollire!) ma usatene uno capiente perchè non appena ci metterete l’ammoniaca a sciogliere si formerà una schiuma densissima che cresce e cresce e cresce … poi, come per magia, svanisce all’improvviso!

Montate la foglia ed unite al composto di uova, l’olio di semi (oppure usate le fruste piatte plastificate con lo sbattitore, oppure il volontario di prima con un cucchiaio di legno :-) ). Date qualche girata poi unite il latte “ammoniacato”. Ancora qualche giro di foglia, quindi aggiungete la farina con un pizzico di sale. Mescolate per pochi istanti fino a che il composto avrà preso consistenza. Vi verrà voglia di aggiungere ancora farina perchè sembrerà un impasto tipo quello per un ciambellone, ma aspettando qualche minuto inzierà ad assomigliare ad una frolla tosta.

Passate sulla spianatoia che avrete infarinato leggermente (e tenete un po’ di farina extra a lato a vs disposizione!).
Usando una spatola, tagliate dei pezzi d’impasto e, a mò di quando fate gli gnocchi, formate dei lunghi “lombrichi” spessi un dito. Infarinate sempre un po’ il piano di lavoro per non fare appiccicare il lombrico alla spianatoia. Tagliate pezzetti di circa 4cm di lunghezza che disporrete in una teglia ricoperta di carta forno. Continuate così con tutto l’impasto.
Mi raccomando di disporre i biscotti ben distanziati per evitare che vi si appiccichino in cottura, visto che crescono parecchio.

Con i rebbi di una forchetta, premete sui cilindretti nel senso della lunghezza per appiattirli un po’ e renderli più carini, poi spennellateli con poco latte e spolverate ognuno con un pizzico di zucchero.

Cuocete in forno ventilato pre-riscaldato a 160° per circa 15-20 minuti (io uso il ventilato perchè avendo 3 o 4 teglie da infornare, posso infornarne 2 alla volta ed accelerare i tempi!).

Fatemi sapere se vi sono piaciuti!
Enjoy!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Leave a Reply

    Lisa
    January 26, 2014

    What to do on a rainy Saturday afternoon? Made these with the boys and they turned out just like the ones in your photo! So am pretty pleased! Perfect for breakfast or with tea. Thanks Marty

  2. Leave a Reply

    Roberta
    October 30, 2013

    di latte quanto ne serve? ci sono due dosi. grazie

    • Leave a Reply

      Martina
      October 30, 2013

      Ciao Roberta
      grazie per il tuo commento! ho appena corretto il post perciò grazie per la segnalazione!
      di latte ce ne vanno 80gr (l’avevo scritto 2 volte!).
      grazie ancora e a presto
      martina

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>