Privacy Policy

Officina della Gastronomia

Pizza di Formaggio

PizzadiFormaggio

Come ho già raccontato qui, a casa mia il periodo che precede la Pasqua ferve di preparativi culinari che rimandano alla tradizione contadina di casa mia.

La Colomba è un dolce pasquale che si è iniziato a mangiare a fine anni ’70-’80, con l’avvento della pubblicità in TV e della grande distribuzione, ma prima di allora le tavole delle nostre famiglie erano imbandite da preparazioni più caserecce ma pur sempre ricche di sapore e calorie, per celebrare la fine dei digiuni quaresimali.

Ebbene, la Pizza di Formaggio e la Pizza dolce di Pasqua a casa nostra non mancavano mai.

La Pizza di Formaggio nel pesarese/urbinate si chiama anche Crescia Crusca o Crescia di Formaggio e a mio marito, fanese doc, piace con tanto pepe e bella compatta…
La ricetta, lievissimamente adattata, è di Veronica del blog Soffio di Zefiro, mia compaesana tra l’altro, che ringrazio di cuore!
 

Pizza di Formaggio
Serves 10
Una tipica preparazione marchigiana del periodo pasquale
Write a review
Print
Ingredients
  1. 500gr di farina 00 (io ho usato la Garofalo nera W260 - quella con le scritte verdi)
  2. 100gr di pecorino romano grattugiato
  3. 100gr di parmigiano grattugiato
  4. 100gr di emmenthal
  5. 4 uova
  6. 150ml di latte
  7. 3 cucchiai di olio extra vergine d'oliva + qualche goccia per staccare l'impasto dalla ciotola
  8. 1 cucchiaino di sale
  9. 1 cucchiaino di zucchero
  10. abbondante pepe nero1 cubetto di lievito di birra
Instructions
  1. Nella ciotola della planetaria sgusciate le uova, aggiungete il latte e l'olio d'oliva e, con le fruste, mescolate per qualche istante.
  2. Aggiungete la farina setacciata, il lievito di birra spezzettato e lo zucchero.
  3. Sostituite le fruste con il gancio e iniziate ad impastare. Quando vedrete che gli ingredienti si sono amalgamati, aggiungete il sale e abbondante pepe (a casa nostra ci piace piccante, ma se la dovranno gustare anche i più piccoli, datevi una regolata :-).
  4. Unite dopo qualche istante i due formaggi grattugiati (pecorino e parmigiano - mentre lascerete ancora da parte l'emmental) e fate andare ancora per un po' l'impastatrice. Per staccare più facilmente l'impasto dalla ciotola, unite qualche goccia d'olio e passate sul piano di lavoro infarinato.
  5. Impastate fino a che il vostro impasto sarà unito e compatto, aiutandovi con qualche spolverata di farina e con un raschietto.
  6. Piegate i lembi esterni verso il centro per ottenere una palla, giratela, compattatela e coprite con una busta di plastica; lasciatela riposare per un'ora.
  7. Passato questo tempo, date un paio di impastate e unite l'emmental a tocchetti avendo cura di lasciarne qualche pezzetto da mettere sulla superficie.
  8. Mettete l'impasto nell'apposito testo (nelle Marche usiamo dei "caldaretti" di alluminio stagnato, ma anche gli stampi di carta del panettone andranno benissimo!) ben unto con olio d'oliva. Con le quantità indicate io ho ricavato una pizza grande ed una più piccola.
  9. Coprite sempre con la busta di plastica e lasciate lievitare per un paio di ore o fino a quando l'impasto sarà raddoppiato.
  10. Cuocete in forno a 160°C per circa 1 ora facendo la prova stecchino prima di togliere la pizza di formaggio dal forno.
  11. Gustate con un ottimo rosso corposo e salumi marchigiani!
Notes
  1. Se usate il "caldaretto" con ogni probabilità la superficie diventerà bella scura mentre la base e i lati saranno molto più chiari. Io sforno e "sformo" subito le pizze e le rimetto in forno a testa in giù per una decina di minuti, così da far cuocere meglio anche la base.
Adapted from Il Soffio di Zefiro
Officina della Gastronomia http://www.officinadellagastronomia.it/

 
Pizza vino salame
 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Leave a Reply

    soffio di Zefiro
    March 26, 2016

    Grazie mille per aver apprezzato la nostra ricetta ed averla condivisa <3 Buona pasqua a te e famiglia!!

    • Leave a Reply

      Martina
      March 31, 2016

      Grazie a voi cara Veronica per averla scritta!
      Tutti quelli che hanno assaggiato la Pizza di Formaggio sono rimasti sbalorditi e la cosa più bella è che dopo 3 gg era ancora morbidissima!

      grazie mille
      Marti xx

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>